Is It My World? November 26-27th, 2010

Friday November 26th

SEMERSSUAQ

(1999 – 2005; 2009 – )

WJ Meatball: cdj, mic, mix
JD Zazie: cdj, mix, turntable

Is it my world? è il primo di una serie di appuntamenti nello SpazioK a cura di Kinkaleri. Un piccolo luogo come una nicchia scavata in verticale, costruita per accogliere al meglio una serie di proposte che assumono il soggetto come depistaggio, nella possibile apertura al mondo sensibile. Un titolo con una domanda, un doppiofondo che non nomina e che riguarda un soggetto ma è anche il soggetto. Mondo come estensione, adesione o distacco, sempre nel dubbio.

Una serie di accadimenti aperti alle cose come cose che stanno: nel corpo, nel linguaggio, nel mondo. Non si tratta di stilare una successione di avvenimenti che abbiano la pretesa di un manifesto, ma di un luogo mentale aperto alla visione distorta, disassata, sconnessa, aperto alle necessità dell’opera d’arte incastonata nel corpo dell’autore. Un luogo da far crescere come un fatto fisiologico, come un bisogno, come la realizzazione di una coperta fatta a mano. Uno spazio di necessità che possa far continuare un discorso sull’esistenza di una scena, che non abbia come unico riferimento quello dello spettacolo. Un luogo che apra a visioni del corpo e della mente nella pretesa di cercare senza trovare; quello che vedo e quello che penso di vedere, quello che voglio vedere, quello che posso: fantasma, mistero, apparizione.
Uno spazio che spavaldamente, vorrebbe tendere a moltiplicare le occasioni di visione che riguardano il corpo vivente esposto, la coreografia sfilata dal codice, la scena nel suo spreco glorioso ed evidente.

Il progetto si concentra in due fine settimana di Novembre e accoglie in progressione il lavoro di Davide Savorani “Is it my world? – Hell,Yes!” una lunga istallazione live che esplode in una ritmica ripetizione coinvolgendo lo spazio di fruizione, Cristian Chironi “Poster”, lavoro che transita nella relazione figura-spazio-durata, Baroktheagreat “The Origin”, uno spettacolo sulla figura anonima in cui collassano immaginari complessi, Dewey Dell “Cinquanta urlanti, quaranta ruggenti, sessanta stridenti” in cui i nomi di alcuni venti che spirano nei mari dell’emisfero meridionale diventano principio di dinamiche ritmiche. Nelle serate del 20 e del 26 novembre alle performance si affiancheranno delle esibizioni live di due artisti dell’improvvisazione sonora: Mula aka Zona mc e Semerssuaq. Raggi filanti in bilico di senso e ritmo, legati alla parola e al suono.

INFO | CONTATTI
SpazioK Prato / via santa chiara 38/2 / Tel 0574.448212 / info@kinkaleri.it / http://www.kinkaleri.it/
ingresso intero € 5 / ridotto studenti €3

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: